• Albatros

    Albatros

Albatros affonda le sue radici sul territorio di Lumezzane fin dal 1982. Inizialmente era una Cooperativa, la G.I.S., Gestione Impianti Sportivi. Nel 1997, su iniziativa dell’Amministrazione Comunale locale, si trasforma in Azienda Speciale con il nome di Azienda Speciale Gestione Servizi. Nel 2006 il nome cambia in Albatros a.s.d.
Nel 2017  l’ultima trasformazione con la fusione per incorporazione di Lumetec SpA in Albatros a.s.d.

L’Azienda è di proprietà del Comune di Lumezzane, e si occupa della gestione degli impianti comunali e della gestione calore degli impianti tecnologici degli edifici scolastici e della Torre Avogadro.  Fanno attualmente parte della gestione la piscina, i campi da tennis, il bocciodromo, il calcetto, il campo sportivo Rossaghe, il teatro Odeon, la palestra Primo Levi, l'incubatore tecnologico di Gardone VT nonchè gli impianti fotovoltaici di piscina, tennis, stadio comunale Tullio Saleri, scuola Dante Alighieri, scuola Caduti per la Patria ed il servizio di ginnastica per gli over 50 che si svolge al Palafiera.

La struttura


Albatros funziona con la flessibilità del privato e la trasparenza del pubblico. L’azienda, oltre la gestione, segue direttamente gli appalti di medie dimensioni che riguardano ristrutturazioni interne ed ampliamenti della struttura, è impegnata nell’organizzazione di manifestazioni e tornei, e realizza la didattica dello sport del nuoto e del tennis.

Le regole sono poche e chiare:

  • Il sindaco nomina il Presidente ed il Consiglio d’Amministrazione, formato da 3 a 5 membri;
  • Il Consiglio d’Amministrazione sceglie il direttore dell’azienda;
  • Il Consiglio d’Amministrazione ha la stessa durata del sindaco. Ad ogni elezione, il nuovo Sindaco rinomina il Consiglio d’Amministrazione;
  • Il Consiglio Comunale dispone gli indirizzi programmatici;
  • In base agli indirizzi programmatici il CdA compila il piano programma dell’anno e la proposta di contratto di servizio, che devono essere approvati dal Consiglio Comunale;
  • Il direttore mette in pratica il piano programma ed il contratto di servizio;
  • Il Presidente controlla il Direttore;
  • Il CdA delibera tutte le operazioni straordinarie;
  • La Commissione di Controllo Comunale vigila sull’operato dell’Azienda;
  • Il sindaco può cambiare i componenti del CdA in ogni caso giustificato.
Carta dei serviziCarta dei servizi

Carta dei servizi

ContattiContatti

Contatti